Dispositivi Uomo a Terra

Per la Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008)

Dispositivo Uomo a Terra
PERCHÉ UTILIZZARE UN DISPOSITIVO "UOMO A TERRA"?
Perchè i Lavoratori isolati, se colti da malessere, rischiano di non essere soccorsi fino a quando qualcuno non si accorge dell’accaduto. Possono trascorrere pochi minuti, ore, o addirittura una giornata intera prima che arrivino soccorsi, tempi troppo lunghi che incidono drasticamente sulle condizioni fisiche e psichiche dell’infortunato. Oggi, con la tecnologia disponibile, questo rischio non solo non è accettabile, ma l’uso dei dispositivi Uomo a Terra è anche normato dal D.Lgs.81/08 e il Datore di Lavoro è tenuto ad adottare misure adeguate per tutelare la Salute e la Sicurezza dei propri Lavoratori.
SCEGLIERE IL DISPOSITIVO UOMO A TERRA GIUSTO
In commercio ci sono una serie di dispositivi con caratteristiche, qualità e prezzi differenti, perciò individuare quale sia il dispositivo adeguato per le proprie necessità potrebbe risultare complicato, con il rischio di acquistare un apparato senza le funzioni necessarie o sostenere una spesa per delle funzioni che non servono. Prova la nostra guida per facilitarti la scelta.
Normale o ATEX
La prima grande distinzione tra i dispositivi uomo a terra è tra ambienti soggetti alle direttive ATEX ed ambienti “normali” nei quali non vi è nessuna restrizione all’utilizzo di apparecchiature elettroniche.
I NOSTRI DISPOSITIVI UOMO A TERRA
Passa con il puntatore sui dispositivi per vedere la foto
DISPOSITIVI FUORI PRODUZIONE
Non hai trovato il dispositivo che cercavi? Forse è fuori produzione! Cerca tra i dispositivi dismessi, per ciascuno è indicato il dispositivo sostitutivo.
Per quasi tutti i dispositivi uomo a terra fuori produzione sono disponibili ricambi e accessori, contattaci per maggiori informazioni.
  • TSG-02 > TSG-52
  • UaT3.0 > TSG-52
  • TWIG SURE > TWIG ONE o TWIG EASY
  • TWIG Protector > TWIG ONE
  • TWIG Protector Pro > TWIG ONE
  • Kenwood TK-2260/2360 Kenwood NX-3220/NX-3320
  • Protector EX > TWIG ONE EX
  • Protector Pro EX > TWIG ONE EX
  • SPOT GEN3 > SPOT GEN4
GUIDA ALLA SCELTA DEL DISPOSITIVO UOMO A TERRA​

Non sai come scegliere il dispositivo giusto? Prova la nostra guida per facilitarti la scelta.

COSA SI INTENDE PER LAVORATORE ISOLATO?
Per “Lavoratore Isolato”, “Operatore Isolato” e “Lavoro in Solitudine” si intendono tutti quei lavoratori o lavori per i quali, una persona non ha la possibilità di richiedere aiuto in caso di malore in quanto non è possibile avere un contatto visivo o acustico con altre persone. Non è quindi necessario che il lavoratore sia a lontano centinaia di metri per essere un lavoratore isolato ma basta che sia tra due macchinari rumorosi. I pericoli principali di un “Operatore Isolato” sono:
  • elevato rischio di infortunio associato a sforzi eccessivi intellettuali, fisici e specialmente psichici della persona tenuta a lavorare da sola;
  • mancanza di aiuto in seguito a infortunio (pericolo di dissanguamento, svenimento, asfissia o annegamento, ustioni, congelamento).
CHECK LIST
L’Ente Svizzero SUVA, l’equivalente della nostra INAIL, ha pubblicato una Check List molto utile che ti permetterà di comprendere se dovete dotarvi di un dispositivo “Uomo a Terra”.

Guida alla scelta del dispositivo


La prima grande distinzione tra i dispositivi uomo a terra è tra ambienti soggetti alle direttive ATEX ed ambienti "normali" nei quali non vi è nessuna restrizione all'utilizzo di apparecchiature elettroniche.

Questo si chiuderà in 0 secondi

TracciaService